giovedì 8 settembre 2011

Queste Minacce non Faranno Crollare l'Economia degli Stati Uniti

La crisi dell'interventismo si acuisce ed i fantocci dell'Establishment corrono ai ripari per porre la colpa da tutt'altra parte tentando di salvare banca centrale e governo. Ed ecco che saltano fuori "nemici fumosi" su cui far scaricare i moccoli della gente. 1984 ha fatto scuola, non c'è che dire.
Stessa subdola tecnica (tentando di sfruttare per torbidi scopi la scia vincente di Ron Paul) usata dal globalista ed interventista Stiglitz, che in suo ultimo discorso (udite, udite) critica la FED.
Più precisamente le FED regionali accusandole di corruzione, e per questo motivo hanno bisogno di una "ristrutturazione". Che significa? "E' ora dipensare alla nostra struttura di oggi, e possiamo dire che ci sono parti che possono essere migliorate". Favole! L'ennesima apologia per salvare le chiappe dei dirigenti attuali e mantenere calde le poltrone degli interventisti. "Ristrutturazione": presente alla conferenza anche George Soros. Ed ecco risolto il mistero.
____________________________________________


di Gary North


Per più di mezzo secolo, ho letto avvertimenti che il libero commercio è una minaccia per l'America. Più è libero, più ci viene detto che il lavoro da schiavo in Asia sta minacciando i lavoratori d'America.

Sentiamo richiami per un commercio più onesto. Chi è che deve decidere cosa sia il lavoro onesto? Il Congresso. Ah, si: il Congresso. La fonte dell'onestà semmai ce ne fosse una. Non ha interessi speciali, mentre mette le mani sulla bilancia della giustizia.

Il drago cattivo soleva essere il Giappone. Ora è la Cina. Il turno dell'India arriverà molto presto. Si presume che gli Americani siano senza lavoro a causa della Cina.

Il fatto è questo, le importazioni Cinesi sono marginali per l'economia USA. Quanto marginali? Ditemelo voi. (Poi io lo dirò a voi.) Quale percentuale delle spese personali al consumo (PCE) degli Americani combacia con le importazioni dalla Cina? Indovinate. Questa era la risposta corretta nel 2010.

I beni cinesi contano per il 2.7% del PCE USA, circa un quarto del 11.5% della quota estera. I beni Cinesi importati consistono principalmente in mobilio e strumenti per la casa; altri beni durevoli; abbigliamento e scarpe. Nella categoria vestiti e scarpe, il 35.6% degli acquisti dei consumatori degli Stati Uniti nel 2010 era composto da oggetti con l'etichetta "Made in China".

Ovviamente, se un paio di scarpe da ginnastica prodotte in Cina costano $70 negli Stati Uniti, non tutto quel prezzo di vendita va al produttore Cinese. Infatti, la maggior parte del prezzo di vendita paga il trasporto delle scarpe da ginnastica negli Stati Uniti, l'affitto per il negozio dove sono vendute, i profitti degli azionisti del rivenditore Statunitense ed il costo del marketing delle scarpe da ginnastica.


Probabilmente avete sparato uan cifra più alta. Visto che vediamo etichette "Made in China" sui nostri vestiti, immaginiamo che le esportazioni Cinesi sono un fattore principale nell'eliminazione dei lavori negli USA. Se siete impiegati come un lavoratore a basso reddito nel settore tessile in South Carolina, sentite il dolore. Ma probabilmente non siete un lavoratore a basso reddito che fa calzini.

Tra l'altro, perché ci dovrebbe essere una legge Federale che richiede la dicitura "Made in China" (o qualsiasi altro luogo) sui prodotti che compriamo? Pensate che potrebbe essere il risultato di una legge con interessi speciali partita da una qualche azione politica di una commissione? Come consumatore, non m'importa. Voglio solo calzini a basso costo, in modo che posso risparmiare denaro per investirlo, o spenderlo in qualche altro servizio o prodotto, che probabilmente è fatto negli USA.



PERCHE' I CITTADINI ASIATICI STANNO DIVENTANDO PIU' RICCHI

Perché i cittadini Asiatici stanno diventando più ricchi? Perché i governi Asiatici hanno abbandonato i vecchi controlli dell'economia statale. Hanno liberalizzato le loro economie.

La Cina è un ovvio esempio. Si è mossa dall'economia Comunista sotto Mao all'economia mercantilista, finanziata dalla banca centrale. Ciò è sicuramente meglio per i Cinesi rispetto all'economia Comunista. Quel sistema ha ucciso almeno 60 milioni di persone. E' molto meglio per il governo finanziare un settore dell'economia di mercato – il settore delle esportazioni, che è relativamente piccolo – rispetto al direzionare l'intera economia verso il settore statale.

Pensiamo al settore delle esportazioni come piccolo. Ma la Cina ha 1.3 miliardi di persone. Non ci sono tariffe regionali interne. E' la più grande zona di commercio libera del mondo. La Cina deve alimentarsi, costruire case, gestire i trasporti da sola. Immaginare che il settore delle esportazioni sia il settore principale è un errore. E' il settore più innovativo. E' dove la crescita viene trasferita da un'elite alle masse. Ma la Cina è una nazione enorme. Non dimenticatelo.

C'è qualcos'altro. Affinché un qualsiasi settore di un'economia possa ricevere un sussidio operativamente significativo dal governo, deve essere un settore piccolo. Ci deve essere un settore più grande in modo da dirottare abbastanza fondi per rendere il settore sovvenzionato proficuo a lungo termine. Metaforicamente parlando, un parassita ha bisogno di un ospite grande ed in salute. Quando il parassita diventa troppo grande, uccide l'ospite. Ciò è semplice da comprendere, ma le persone non pensano alla connessione con l'economia.

Il libero mercato ed il sistema prezzi ricompensano le persone che implementano idee che i clienti sono disposti a pagare. Le persone con buone idee hanno un incentivo ad implementarle. Ciò va a beneficio dei clienti. Con una popolazione di 1.3 miliardi, ci sono un sacco di persone con buone idee.

Passiamo all'India, con le sue 1.15 miliardi di persone. Tutte quelle persone. Tutte quelle idee.

Il solo pensiero di circa tre miliardi di persone creative e produttive mi rallegra come cliente. Ovviamente, la stessa idea scoraggia le persone con prodotti ampiamente usati che probabilmente saranno sotituite. Ma tutta la vita gira attorno alla sostituzione. Sostituiamo una condizione con un'altra fino al giorno in cui saremo noi ad essere sostiuiti. Polvere alla polvere, e tutte quelle cose lì. Ma, nel frattempo....

Immaginare che tutti quei Cinesi ed Indiani stiano aspettando affannosamente qualche Occidentale affinché compri qualcosa da loro, è un pò sciocco. Inoltre, una ragione per cui possiamo permetterci di comprare qualcosa da loro è perché il Tesoro degli Stati Uniti ha venduto debito alle banche centrali Cinesi ed Indiane. Hanno creato denaro dal nulla, comprato dollari e poi hanno comprato IOU del governo degli Stati Uniti.

Tuttavia da quello che leggo in alcuni siti web "catstrofisti" – non siamo alla fine del mondo, solo ad un cambiamento – l'economia degli Stati Uniti si dirige verso un collasso perché le banche centrali Asiatiche stanno prestando denaro al nostro governo. L'avete sentito?

Sono qui per dirvi che stiamo affrontando grandi problemi economici. Uno di questi è il fatto che il governo Federale si sta ingrandendo, perché le banche centrali Asiatiche continuano a prestare denaro a tassi bassi. Poi il governo spende questo denaro.

Questo non è quello che dicono i siti secondo cui il collasso è imminente.



ALCUNI ARGOMENTI DAVVERO SCIOCCHI

Ecco alcuni argomenti da un sito che prevede il collasso. Ecco alcune ragioni.

I nostri politici semplicemente non si preoccupano che l'America sta perdendo lavori. Sorprendentemente, anche con una disoccupazione rampante che appesta questa nazione, i funzionari dell'amministrazione Obama continuano a dichiarare che va bene se stiamo perdendo lavori industriali perché un sacco di proddotti più convenienti sono cose che "non vogliamo fare in America".


I politici parlano quasi sempre della creazione di lavori, come se il governo avesse il potere di creare lavori. Il governo ha il potere di ridurre le regolamentazioni sulle imprese, ridurre la tassazione e lasciare che gl iimprenditori creino lavori.

Si, stiamo perdendo lavori industriali. Li stiamo perdendo sin dal 1950. Quanti Americani mandano i propri figli a lavorare in fabbrica piuttosto che all'università. "Figliolo, voglio che tu lavori in fabbrica. Dimenticati l'università." No? Penso di no. (In realtà, un lavoro in fabbrica in un'industria altamente tecnologica è probabilmente un'idea migliore in questi giorni piuttosto che una laurea in sociologia.)

Quello che gli scribacchini non dicono mai è che gli USA sono la nazione più industriale sulla terra, con il 20% della produzione industriale totale. Wikipedia riporta: "Gli Stati Uniti sono i produttori più grandi del mondo, con una produzione industriale nel 2007 di $2.69 biliardi. Nel 2008, la loro produzione industriale è stata più grande di quella della Cina, dell'India e del Brasile messi insieme, nonostante l'industria sia una porzione molto piccola dell'intera economia degli Stati Uniti paragonata alla maggior parte degli altri paesi."

Secondo, non vi dicono neanche che la percentuale di tutte le nazioni Occidentali dedite all'industria è diminuita sin dal 1980 da una media del 23% del PIL a circa il 17%. Gli Stati Uniti sono a circa il 13%. In altre parole, questo è stato un declino regolare per tre decenni. Collasso? Non penso proprio.

La disoccupazione in questi giorni si trova principalmente nel settore edile. Questo non è un settore minacciato dalle importazioni. Quello che ha danneggiato questo settore è stata la politica della Federal Reserve, che ha creato una bolla immobiliare e poi è scoppiata.

Ecco un'altra ragione.

I governi locali e statali in tutto il paese sono falliti, ed un'atmosfera di austerità sta avvolgendo la nazione. Proprio ora i governi statali e locali stanno tagliando lavori ad un tasso senza precedenti.


E' male? Gli stati stanno licenziando le persone? Ciò vuol dire meno burocrazia. Lo vedo come uno dei più grandi sviluppi di tutta la mia vita. Le buste paga dello stato si stanno restringendo.

Nel passato, i lavori del governo erano considerati molto sicuri e pagavano decisamente molto di più della media. Ma ora quest'era sta volgendo al termine, almeno per i governi statali e locali.

Secondo il Center on Budget and Policy Priorities, i governi statali e locali hanno eliminato più di mezzo milione di lavori sin dall'Agosto 2008. L'UBS Investment Research sta proiettando che i governi statali e locali negli Stati Uniti taglieranno 450,000 lavori entro la fine del 2012.


Oppure, come un'altro commentatore ha sottolineato in un contesto differente: "Finalmente liberi! Finalmente liberi. Grazie a Dio, siamo finalmente liberi!"

Poi veniamo informati della seguente cosa:

Come ho già scritto tante volte prima, "l'economia globale" è davvero un male per i lavoratori Americani. Quando abbiamo amalgamato la nostra economia con le economie di nazioni dove è legale pagare salari da schiavi, abbiamo reso inevitabile la massiccia perdita di lavori.


Ho sentito questa cosa per 50 anni. Salari da schiavo. Gente, i salari da schiavo sono pagati a persone improduttive. Era come il governo Comunista pagava i lavoratori. Queste economie esportavano materiali grezzi e carri armati. Così, con la fine del controllo Comunista sulla Cina, le persone vengono pagate con salari di libero mercato. Il risultato: esportazioni. Tuttavia ci viene detto che vengono pagati salari da schiavo. Capisco. La libertà è schiavitù.

Se ciò è un male per i lavoratori Americani, si lasci che i lavoratori Americani smettano di comprare prodotti importati. Cosa? Dite che non smetterebbero di comprare prodotti importati? Dite che deve essere detto loro da uomini con pistole e distintivi di non comprare prodotti importati? Dite che i lavoratori hanno bisogno che il governo imponga cosa sia buono per gli Americani? Capisco. La schiavitù è libertà.

Il commercio sleale sta decisamente uccidendo la nostra economia. Una cosa sarebbe se gli Stati Uniti stessero avendo un'enorme deficit nella bilancia commerciale solamente perché fossimo incompetenti. Ma la verità è che un certo numero di nostri "partner commerciali" sono predatori economici che stanno volutamente provando a divorarci....

La Cina sovvenziona massicciamente le sue corporazioni, ruba spudoratamente la tecnologia da chiunque possa rubarla, manipola apertamente i tassi di cambio e permette che i suoi lavoratori siano pagati con salari da schiavo.


Quali corporazioni sovvenziona il governo Cinese? Quelle guidate dalle esportazioni? O le industrie possedute dallo stato che non producono nulla che vale la pena esportare? Qual'è la prencetuale del settore delle esportazioni che è sovvenzionata? Di quanto?

Cosa importa? Con solo il 2.7% delle spese al consumo che vanno in prodotti fatti in Cina, cosa importa quanto prende in sussidi una corporazione?

Il governo degli Stati Uniti sovvenziona progetti di ogni tipo. Il governo Cinese ha appreso ciò dagli Stati Uniti, dove il Keynesianismo regna e dove l'agricoltura viene regolamentata. Il bue che dice cornuto all'asino.

Oggi, spendiamo circa 4 dollari per le importazioni dalla Cina per ogni dollaro che la Cina spende per importazioni nostre. La Cina ora fa persino più birra di noi. Persino il nuovo Memoriale a Martin Luther King, Jr. al National Mall è stato fatto in Cina.


E quindi? Producono quello in cui sono bravi. Noi produciamo quello in cui siamo bravi. Non possiamo competere in certe aree. Non si può competere nella maggior parte delle aree. Voi fate un paio di cose abbastanza bene da essere assunti. Così faccio anch'io.

Vi interessa quale percentuale di beni le persone nel vostro stato vendono a persone di qualche altro stato, rispetto a quanto queste ultime comprano dalle persone del vostro stato? Ovviamente no. Allora perché doversi preoccupare della Cina? Che differenza fa una linea giuridica invisibile tracciata se parliamo della redditività del vostro commercio con quello di qualcun'altro? Perché doversi preoccupare se l'altra persona si chiama Wong o Brown? L'UPS farà ancora le sue consegne. Così anche la FedEx.

Finché i nostri politici non inizieranno ad insistere su un campo, tutto ciò continuerà.


Si, capisco! Abbiamo bisogno di più regole! Abbiamo bisogno di più persone con pistole e distintivi che rendano le cose più oneste per noi. La schiavitù è libertà.

Le piccole imprese sono tradizionalmente il motore primario della crescita del lavoro in questo paese. Ma proprio ora, le piccole imprese in tutt'America stanno passando un periodo davvero duro in cerca di qualcuno che presti loro denaro. Una ragione per questa situazione è che la Federal Reserve sta in realtà pagando le banche affinché non stipulino prestiti. Sfortunatamente, se le piccole imprese non riescono a reperire il denaro necessario, non possono assumere le persone.


La critica non parla dei tassi d'interesse. La Federal Reserve paga un massimo di 0.25% per le riserve in eccesso. Le imprese prendono in prestito denaro al 7%. Quindi, questo tizio pensa che lo 0.25% sia un potente incentivo rispetto al 7%. Capisco. Le perdite sono un profitto.

Fatto: le piccole imprese non stanno stipulando prestiti perché non vogliono. Questa è la relazione, mese per mese, del National Federation of Independent Business, un gruppo di pressione per le piccole imprese. A Luglio, leggiamo:

Il quattro percento ha detto che il finanziamento è il suo probelma principale, così per la stragrande maggioranza, "l'offerta di credito" non è un problema. Il novantadue (92) percento ha detto che possiede tutto il credito di cui ha bisogno oppure di non essere interessato a prendere in prestito denaro. L'otto percento ha detto di non possedere tutto il credito di cui necessita, ed il 51% ha detto di non volere un prestito....



CONCLUSIONE

Il problema non è la Cina. Non è l'India. Non sono le importazioni. Il problema è la richiesta senza fine da parte di ogni gruppo con interessi speciali affinché il governo Faccia Qualcosa per Salvare l'America. Il problema è che il governo ha fatto troppo per troppo tempo, il tutto nel nome di Fare Qualcosa per Salvare l'America.


[*] traduzione di Francesco Simoncelli


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis