domenica 23 ottobre 2011

Revisionate Bernanke

Quest'uomo ha bisogno di aiuto, ma da una persona brava. Allora, l'Operazione Twist doveva abbassare i tassi. E invece? Stanno salendo. Gli investitori vogliono maggiori "garanzie". Il rendimento dei buoni del Tesoro a 10 anni è salito al suo livello più alto in sei mesi, dal 2.08% del 31 Agosto al 2.16% della settimana scorsa. Quelli a 30 anni hanno raggiunto il 3.11% rispetto al 3.02% del 20 Settembre. Quelli a 3 anni sono passati dallo 0.29% allo 0.54%. Con questa Operazione, Bernanke ha forse dato l'opportunità a chi vuole sbarazzarsi di tali IOU di niente di inaugurare la spirale al ribasso nel valore di tali titoli, ovvero, i titoli del Tesoro non saranno più percepiti come un "porto sicuro". Inoltre, tali titoli dovrnno vedersela anche con l'inflazione nei prezzi in accelerazione. Non una bella compagna di viaggi.
__________________________________________


di Ron Paul


Dinanzi la Camera dei Rappresentanti, Commissione per i Servizi Finanziari, Sottocommissione per la Politica Monetaria Interna e per la Tecnologia sul tema: "Audit the Fed: Dodd-Frank, QE3, and Federal Reserve Transparency," 4 Ottobre 2011.


Nel suo discorso per il Premio Nobel del 1974, il compianto economista Austriaco Friedrich von Hayek ha attaccato la pretesa della conoscenza, l'idea secondo cui i politici hanno una sufficiente conoscenza ed il potere di plasmare la società come vogliono. I nostri leader politici non sono riusciti a carpire il cuore del messaggio di Hayek, poiché le generazioni successive hanno continuato a permettere che questa arroganza intellettuale continuasse senza sosta. Proprio come i Nuovi Mandarini hanno sperperato la ricchezza degli Stati Uniti, le risorse ed i giovani nel corso del 1960, i Mandarini economici di oggi sembrano decisi a distruggere tutte le ultime vestigia del libero mercato e guidare l'economia in rovina. Il Congresso ha abdicato al suo controllo su questi "esperti" economisti della Federal Reserve, a scapito del benessere economico del popolo Americano. Nonostante lo schiacciante sostegno popolare per revisionare la FED, sono stati compiuti solo progressi incrementali al fine di smascherare le attività della Federal Reserve. La piena trasparenza delle operazioni della FED rimane un obiettivo irraggiungibile, ma verso il quale ho intenzione di dedicare il mio tempo rimanente al Congresso.

Il Congresso ha dato alla FED il monopolio di condurre la politica monetaria, e così facendo armeggia con il prezzo più importante di tutti, il tasso di interesse. I tassi di interesse riflettono il prezzo del tempo, e i cambiamenti del tasso di interesse influenzano la struttura della produzione. Forzare le modifiche nel tasso di interesse, come fa la FED, ha un effetto più pronunciato sull'economia rispetto a qualsiasi legge che il Congresso abbia approvato. I tassi di interesse sono utilizzati dagli individui per prendere decisioni sul tipo di investimenti in cui si impegnano, quanti soldi devono investire, e per quanto tempo. Più alto è il tasso di interesse, più è probabile che un individuo risparmierà soldi; minore è il tasso di interesse, meno probabile è che risparmierà. I debitori prendono in considerazione il tasso di interesse quando prendono in prestito denaro per comprare una casa, pagare tasse universitarie, o avviare o espandere un'attività. Più è basso il tasso di interesse, più diventa economico prendere in prestito denaro e gli individui sono più propensi a contrarre prestiti; più alto è il tasso di interesse, meno è probabile che saranno stipulati nuovi prestiti. In un mercato libero, alcune persone vorranno risparmiare, mentre altre vorranno prendere in prestito, e il tasso di interesse è il prezzo che coordina le azioni di debitori e risparmiatori.

Manipolare il tasso di interesse, come fa la Federal Reserve, provoca un enorme effetto a catena in tutta l'economia. Molte persone non pensano a come siano scaturiti i tassi di interesse, eseguono semplicemente i loro calcoli economici e prendono decisioni basate su quello che è il tasso di interesse prevalente. Ogni giorno la gente va a lavorare, compra e vende beni, e sposta i propri soldi dentro e fuori il sistema bancario. Le azioni intraprese da individui isolati si combinano per creare il mercato. Il mercato è una cosa veramente impressionante che molti di noi danno per scontato. Nessuno si meraviglia che le banane e le arance siano disponibili nei supermercati tutto l'anno, che le auto provenienti dalla Germania e dal Giappone viaggiano sulle nostre strade, o che le nostre case abbiano la corrente elettrica e l'acqua corrente. Eppure è stata l'azione di milioni di persone, ciascuno nel proprio interesse e senza alcuna conoscenza di come le sue azioni avrebbero potuto influenzare le altre persone lungo la strada, che ha generato ognuna di queste cose. Quando il governo comincia a interferire in questo processo, può scatenare ogni sorta di problema.

Mentre ci riuniamo qui in questa sala d'udienza, la Federal Reserve è impegnata nel secondo avvento dell'Operazione Twist, nel tentativo di forzare ancora più in basso i tassi d'interesse già bassi. Questa crisi è iniziata a causa della politica del basso tasso di interesse della Federal Reserve che ha distorto l'economia dirottando risorse ed investimenti che sarebbero stati meglio assegnati altrove piuttosto che nel settore dell'edilizia abitativa. Invece di riconoscere l'inutilità del tentativo di incrementare la nostra prosperità mediante tassi di interesse artificialmente bassi, invece di permettere ai tassi di interesse di ripristinare un vero tasso determinato dal mercato, invece di permettere un calo dei prezzi in modo da consentire un migliore uso delle risorse allocate improduttivamente, la FED ha ripetuto gli errori del passato pompando più denaro nell'economia. Con un tasso ufficiale di inflazione di circa il quattro percento, i tassi di interesse sui conti di risparmio ben al di sotto dell'uno percento, e un mercato azionario che è rimasto fermo negli ultimi tre anni, non vi è alcun incentivo di nessun tipo per cui i consumatori debbano risparmiare o investire. Il denaro parcheggiato nelle banche da un anno ormai ha quasi perso il quattro percento del suo valore, stessa cosa per quanto riguarda il denaro investito nel mercato azionario, ed il denaro investito nei bond del Tesoro quasi l'uno e un quarto percento. C'è da meravigliarsi che la gente abbia deciso di consumare piuttosto che risparmiare?

Il risparmio e gli investimenti sono necessari per la crescita economica, rinviando il consumo presente, nella speranza di guadagnare un qualche consumo futuro maggiore. Immaginate il risparmio e gli investimenti in termini di grano. La maggior parte del grano che viene coltivato sarà consumato dopo la raccolta, ma una piccola quantità dovrà essere immagazzinata per le sementi, in modo da avere un raccolto l'anno successivo. Tante più sementi possono essere immagazzinate, maggiore sarà il raccolto negli anni successivi, consentendo un maggiore consumo di grano. Quello che le azioni della Federal Reserve dicono alle persone è: non risparmiate, non ce n'è bisogno. Consumate i semi e non preoccupatevi per il futuro. Ed è quello che questo paese ha fatto per anni. Il capitale viene consumato attraverso lo stimolo del consumo del governo, incoraggiando le persone a contrarre debito per finanziare una spesa frivola e non riuscendo non solo ad aumentare il capitale presente, ma anche non riuscendo a ricostituire il capitale che viene utilizzato nel processo produttivo.

Tutto questo ci porta alla necessità di trasparenza della Federal Reserve. La supervisione del Congresso della FED ammonta a circa dodici ore di udienze all'anno. Di queste dodici ore, non più di cinque o dieci minuti va a ogni membro del Congresso, che ha la possibilità di chiedere al più una domanda al Presidente Bernanke ogni sei mesi. Affermare che questa è una supervisione efficace è risibile. Anche la maggiore quantità di dati da divulgare imposta dal Dodd-Frank Act, un cambiamento relativo, può essere rilasciata solo due anni dopo il fatto. Il ciclo legislativo al Congresso è così veloce che molti di noi qui non ricordano nemmeno quello che è successo due settimane fa, figuriamoci due anni fa. Cercare di creare un'udienza come questa richiede settimane, se non mesi, di pianificazione anticipata. Immaginare che due anni dopo il fatto il Congresso sarà davvero in grado di scavare nei dettagli l'attività di prestito della Federal Reserve sfida il buon senso. Due anni fa la FED era già nel suo primo round di quantitative easing, da allora ha completato un secondo round, ed ora si sta imbarcando in un terzo intervento nei mercati obbligazionari.

Tentare di revisionare la FED attraverso il passaggio di una nuova legislazione richiede tempo. Ci sono voluti quasi un anno e mezzo di sforzi per mettere in atto le poche misure richieste dal Dodd-Frank Act. E quest'anno la mia proposta di legge Audit the FED è stato deferita, non al Financial Services Committee dove in questi ultimi 40 anni sono andate a finire le altre proposte di legge per la revisione della FED, ma all'Oversight and Government Reform Committee. Mentre io sono fiducioso che il Presidente Issa approverà qeusta proposta di legge, che ha oltre 180 sponsorizzatori, il tempo sta rapidamente sfuggendo di mano al Congresso affinché agisca.

Mentre la Federal Reserve non è completamente trasparente, quello che è trasparente sono gli effetti che hanno le azioni della FED sulla gente comune. Una giovane coppia è entusiasta che i tassi di interesse siano ai minimi storici in modo da accendere un mutuo per acquistare la casa che avevano sempre desiderato. Ma, mentre la FED continua a stampare moneta per reprimere i tassi di interesse, il prezzo del cibo e del riscaldamento cominciano a salire. Le spese crescono più rapidamente rispetto ai loro stipendio, e si trovano in ritardo sulla loro ipoteca ed infine affrontano il pignoramento. Oppure immaginate la pensionata anziana dipendente dalla Previdenza Sociale e da una piccola quantità di risparmi. Negli anni non ha ricevuto un adeguamento al costo della vita nella sua Previdenza Sociale, nonostante il crescente costo del cibo e delle cure sanitarie. Tassi di interesse bassi e duraturi significa che ogni anno il suo conto di risparmio non guadagna quasi alcun interesse, così i suoi risparmi sono in rapido esaurimento. Teme che entro un paio di anni rimarrà senza soldi e non avrà modo di mantenersi. E poi c'è la madre single che è stata licenziata dal lavoro negli ultimi 18 mesi, perché l'aumento dei prezzi dei fattori produttivi causato dalla politica monetaria inflazionistica della FED ha costretto il suo datore di lavoro a ridimensionare l'azienda al fine di ridurre i costi. E con prezzi dei prodotti finiti della società in continuo aumento mentre la FED continua a pompare denaro fresco nell'economia, la domanda dei consumatori è scesa, il che rende ancor più probabile che la sua azienda non sarà mai in grado di riassumerla.

Ma restate tranquilli, ci dice la FED, finché i banchieri stanno bene, tutto andrà bene. Infatti, le banche sembrano essere in buone condizioni. Inondato di denaro contante e beneficiario di pagamenti di interessi da parte della FED per le riserve in eccesso, il settore finanziario ha continuato a registrare profitti sorprendenti. Ogni volta che viene fuori una nuova serie di dati economici deludenti, si rinnovano le grida di Wall Street per una maggiore azione da parte della Federal Reserve. Sorprendentemente, alcune persone si lamentano che l'ultimo round da $400 miliardi di dollari in acquisti di bond sia troppo piccolo. Il fatto che un'operazione da $400 miliardi, pari alla metà della dimensione del bilancio pre-crisi della FED, sia considerata irrisoria è un triste indicatore di quanto facilmente così tanti Americani siano disposti ad accettare il big government. I salvataggi del settore finanziario sono la nuova normalità, solo che ora sono effettuati attraverso manovre segrete della FED, piuttosto che attraverso l'azione del Congresso in modo da non suscitare le ire pubbliche come nel 2008.

La Federal Reserve è una creatura del Congresso e dovrebbe essere trattata come tale, non come un'organizzazione esente da supervisione del Congresso. I reclami da parte della FED e dei suoi difensori che una revisione completa della FED metterebbe in pericolo l'indipendenza della FED è un tentativo di provocare i timori che il Congresso potrebbe intervenire direttamente nella conduzione della politica monetaria. Un progetto di legge che fissa i tassi d'interesse metterebbe in pericolo l'indipendenza della FED, mentre non lo fa una legge che revisioni la FED. Da nessuna parte in tutte le proposte di revisione qualcuno ha mai espresso il desiderio che il Congresso possa dettare la politica monetaria o tentare di fissare i tassi di interesse. Il Congresso non ha questo potere, né deve averlo, ma deve rendere conto al popolo attraverso le urne; non è così con la Federal Reserve, che cerca di rimanere irresponsabile davanti al Congresso e davanti al popolo Americano. Non si può permettere che si continuino a pompare biliardi di dollari nell'economia senza supervisione e responsabilità. Revisionate la FED ora.


[*] traduzione di Francesco Simoncelli


4 commenti:

  1. A quando un Ron Paul italiano?

    RispondiElimina
  2. In Italia c'è più probabilità che un Mugabe diventi idolo delle folle piuttosto che un Ron Paul. Abbiamo ancora molto da espiare. :)

    RispondiElimina
  3. Non per fare il solito Destra-Sinistra, ma vi immaginate cosa farebbe Nichi Vendola con il potere di una banca centrale al suo servizio? Secondo me navigheremmo nei milioni di lire


    Ps; (costo di un caffè al bar = 2.000.000 di lire)

    RispondiElimina
  4. [...] ma vi immaginate cosa farebbe Nichi Vendola con il potere di una banca centrale al suo servizio?

    Questa, Giuseppe, la stipiamo per bene nell'angolo "Il Gusto dell'Orrido" dove è già presente un campionario di nefandezza fuori dal mondo tra le quali fa capolino la seguente.
    Ora che abbiamo appreso che rotolarsi del debito è ganzo, possiamo ringraziare a braccia spalancate lo sbarramento elettorale.

    RispondiElimina

ShareThis